Archivio Storico1 

 
biblioteca
 
 
L’Archivio storico “Dina Rinaldi” è un centro culturale ricco di materiale cartaceo legato alla storia della sinistra, un pezzo di memoria d’Italia raccontata dal basso, a partire dalle vicende legate al “Pioniere” di Gianni Rodari e Dina Rinaldi ed all’A.P.I. di Carlo Pagliarini.
 
 
Elogio del cartaceo
Nell’epoca del digitale, dove tutto è a portata di clic, sembra quasi che il fascino dello stampato sia inevitabilmente eclissato a fronte dell’avanzata irresistibile dell’immateriale. Eppure ….  il fruscio della carta, la presenza fisica dell’oggetto, la testimonianza tangibile della fatica, dei sogni e del sudore di generazioni che hanno provato a scalare il cielo della politica e della cultura, rimangono necessari ed assolutamente complementari al mare magnum della rete.
 
 
Fonti storiche
Per sfuggire al filtro dei vari motori ricerca, per nulla disinteressati nella cernita di cosa segnalare e cosa dimenticare,  il testo consultabile rimane l’ancora per la ricerca e la verifica delle fonti, secondo l’antico saggio Carta Canta.
 
 
Materiali d’archivio
La catalogazione del materiale presente nell’Archivio Storico “Dina Rinaldi” è suddiviso in tre settori, a loro volta numerati in differenti tipologie: il primo settore correlato al “Pioniere” ed all’A.P.I., il secondo ai fumetti dagli anni 60 alle graphic novels, il terzo settore alle raccolte di Rinascita.
 
Settore 1:
1) Collezione del “Pioniere”, dagli anni ‘50 agli anni ‘60, alcuni numeri prodomi del “Pioniere” come il “Moschettiere” e “La Città dei Ragazzi”.
2) Editoria dei libri d i Gianni Rodari sia nelle versioni originali che nelle ristampe Einaudi
3) Saggi su Gianni Rodari e “Il Pioniere”
4) Testi di Carlo Pagliarini, materiale sull’A.P.I.
5) Scritti di Dina Rinaldi
6) Testi e riviste sul dibattito pedagogico a partire dai grandi maestri come Makarenko o Piaget
7) Materiale sull’UDI
8) Altro materiale inerente alla vicenda politica e culturale del dopoguerra
 
Settore 2: 
1) Collezione di “Linus”, “Charlie Hebdo”, ed altre strips della rivoluzione a fumetti del dopo 1965
2) Collezione di “Tango” “Il Male” e numeri di “Cuore”
3) Cartonati di fumetti popular e diverse graphic novels
4) Collezione “Il Corriere dei Piccoli”
5) Collezione “Il Vittorioso”
6) Collezione “La scoperta del mondo a fumetti” degli Editori Riuniti in 8 volumi
7) Altro vario materiale a fumetti
 
Settore 3:
 1) Collezione di Rinascita dal 1944 al 1991 ed altri testi della stampa comunista.
 
 
Dove Siamo
L’Archivio Storico “Dina Rinaldi” è sito in via Zanardi 369 a Bologna (cap 40131), presso l’emittente locale Radio Citta’Fujiko.
 
 
Per consultare l’Archivio
La consultazione del materiale dell’Archivio Storico “Dina Rinaldi” e possibile prenotando una visita negli orari tra le ore 11 e le ore 13 dal lunedi al venerdi, telefonando a Alfredo Pasquali (3319483276) e specificando l’oggetto della consultazione. Nel mese di agosto l’archivio è chiuso per ferie.
 
 
Il catalogo del materiale
Il materiale consultabile è riscontrabile ampiamente nei due elenchi presenti in questo sito: il primo racchiude un’elencazione di materiale catalogato per titoli dei volumi, il secondo catalogato per titoli ed autori di strips per quelle riviste ricche di vari contributi di fumettisti.
 
 
Per Collaborazioni
Per tutte quelle realtà che vogliano organizzare iniziative coerenti col materiale dell’Archivio storico “Dina Rinaldi”, disponibili per offrire contributi di idee e materiale come mostre itineranti e video a tema, a seconda delle necessità e possibilità. Per contattarci telefonare a Morena Moretti ((3497577484)
 
 
20210707 120832 1 compressed  20210707 102836 compressed  20210707 102731 compressed  20210707 102647 compressed
 
20210707 102705 compressed